Niente porno, siamo inglesi

La stampa inglese ha attaccato la Bbc per le tante scene hard presenti nella serie tivù L'amante di Lady Chatterley. Il regista si difende: «Anche D.H. Lawrence nel romanzo usa un certo tipo di linguaggio».
Richard-Madden-as-Mellors-009

I due attori protagonisti della fiction Richard Madden e Holliday Grainger.

Troppe scene di sesso nella tivù pubblica. E così parte della stampa inglese, presente alla prima, ha attaccato la Bbc per l’adattamento televisivo de L’amante di Lady Chatterley la cui messa in onda è prevista a settembre 2015. Tra i più accaniti accusatori dell’emittente britannica ci sono il The Sun e il Mirror. I due giornali hanno criticato la scelta dell’emittente di aver inserito nella fiction scene erotiche «al limite del porno» e che lasciano «molto poco all’immaginazione».

LA DIFESA
A difendere la serie ci ha pensato il regista Jed Mercurio. «D.H. Lawrence nel romanzo usa un certo tipo di linguaggio perché era un’innovatrice, voleva portare alla luce certe espressioni artistiche. Le volgarità o le semplici scene di sesso non mi interessano perché non hanno un contenuto emotivo», ha spiegato.

INTERPRETI DI PRESTIGIO
D’altronde la trama è incentrata sulle avventure romantiche, spesso erotiche, di Connie, una donna molto sensuale, appartenente all’alta borghesia scozzese e moglie dell’aristocratico Clifford Chatterley. I protagonisti della serie sono Richard Madden (Game of Thrones), nel ruolo dell’amante Oliver Mellors, e Holliday Grainger (I Borgia e Bonnie & Clyde) in quello di Lady Constance Chatterley. Il marito tradito è invece interpretato da James Norton (Happy Valley e Death Comes to Pemberley).

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia un Commento

*