Fashion Twitting: i nostri sì e no

Va bene seguire i consigli delle blogger di moda, ma attenzione a tener ben allenato il proprio occhio critico. Perché se alcune proposte sono geniali altre proprio non vanno. Scopri quali.

Perché le fashion blogger hanno tanto successo da avere ottenuto una credibilità pari (se non maggiore) a quella delle più blasonate “profetesse” mondiali del look? Perché sono il ponte tra passerella e realtà. Perché sono persone (più o meno) come noi. Perché vivono la passione per la moda sulla propria pelle e, attraverso le loro scelte influenzano le nostre molto di più di quanto possano fare le blasonate supermodelle o le cronache ufficiali del ‘fashion circus‘. Da loro e dai loro Tweet , ecco una lista di consigli (o di sconsigli) per un look da ‘top della porta accanto’. In spiaggia come in città.

SOPRACCIGLIA MENO ‘FORESTALI’
Le sopracciglia. Partiamo da lei, dalla fashion blogger italiana per eccellenza (roba da 251mila follower per intenderci), ovvero Chiara The Blonde Salad Ferragni. È in vacanza a Mykonos e su Twitter si presenta con un look supersemplice (potremmo dire Grexit Style), ma soprattutto dopo aver passato il decespugliatore sulle sopracciglia che fino a pochi mesi fa erano più boscose dell’Amazzonia. Non che abbia optato per la ‘sgabbianatura’ ormai più in voga tra i tamarri che sui red carpet. Ha scelto una spinzettata light, quel tanto che serve a darle un look forse meno personale, ma più naturale e meno forestale. Per seguirla: @ChiaraFerragni, @TheBlondeSalad, @tbscrew.

LE SNEAKERS GIOIELLO SONO OUT
Le scarpe.Parliamo ancora di Chiara Ferragni (d’altra parte è la numero uno) che post dopo post e fra un Tweet e l’altro disegna la sua collezione di scarpe. Possiamo dire che la creatività non le manca, l’originalità neppure, ma per le notti di Mykonos forse funzionano ancora i sandali o le infradito artigianali greche che costano meno di dieci euro. Il suo modello ‘Roger‘, definito in un Tweet «sneaker macellaio gioiello con pietre in plastica» e in vendita on-line al modico prezzo di 550 euro, non ci convince fino in fondo. Non va bene per la spiaggia in quanto lascia entrare la sabbia, né per la palestra in quanto dubitiamo si possa mettere in lavatrice. Ecco, giusto per una serata karaoke-tribute a Lady Gaga…

COME A SAINT TROPEZ
Il kimono. E con questo chiudiamo il capitolo Chiara Ferragni. La sua Tweet-proposta per le notti post ferragosto è il kimono. Di ogni lunghezza e tessuto, in tinta unita o in fantasie floreali e anche senza maniche. Ci piace. Perché regala a questa estate un tocco di oriente, ma anche un po’ di vintage anni ’70 da superdiva a Positano o Saint Tropez. Insomma, mai il detto «fa chic e non impegna» fu tanto azzeccato. Con una dovuta avvertenza: attenzione al modello, perché passare da Jackie Kennedy a Sora Lella in vestaglia è davvero questione di un attimo.

THESE SHOES ARE NOT MADE FOR WALKING
(di nuovo) Le scarpe. Passando dallo stile, per così dire, sportivo della Ferragni, alla proposta in direzione decisamente contraria di Eleonora Carisi. Che propone sia un modello di calzare romano con imbragatura, strizzamento di chiusura del polpaccio e tacco dodici, sia un altro, meno costrittivo, ma vagamente ‘nata il quattro luglio’, nel suo inneggiare alla bandiera americana con il tacco rosso fuoco e i lacci blu cobalto. Eleonora twitta: «these shoes are made for walking». Ai fori imperiali, per un’inedita vacanza ‘Messalina’. O per accompagnare Hillary Clinton nel suo tour elettorale estivo. Possibilmente in compagnia di un prestante ortopedico. Per seguirla: @Eleonoracarisi 

FANTASIA NEL DUE PEZZI
Il bikini. E bikini d’estate, su Twitter e non solo, fa rima con Chiara Biasi, la ‘ragazzina’ da quasi 80 mila follower, per cui la vita d’estate è una immensa e continua collezione di selfie balneari. E quindi chi meglio di lei (quando ce l’ha addosso) può darci qualche dritta in bikinologia? Chiara, da Jesolo, opta per ‘quello che capita’, abbinando un top-fascia bianco a pois neri con un paio di slip rossi a vita bassa (che sembrano essere il must have di questa estate). Ovviamente il tutto le sta benissimo e il messaggio è molto chiaro: a impazzire con i coordinamenti ci si penserà in autunno. D’estate è tempo di giocare, azzardare e sperimentare. E nel caso di Chiara, ammiccare a manetta, poiché lei prima di essere bikinologa ha un dottorato alla Lolita University, dato che a sguardo così può abbinare davvero di tutto. Per seguirla: @chiarabiasi

UN ROSSETTO PER SEDURRE
Trucco e parrucco. Scegliere è difficile dal momento che ogni fashion blogger ha la propria idea in materia. Ad esempio, la svizzera Kristina Bazan (@Kayture), pur non staccandosi dal rigore minimal tanto per i capelli quanto per il trucco, twitta e retwitta il suo entusiasmo per l’amica Ana che propone improbabili look dark-punk con trionfo di parrucche multicolor e rossetti catarifrangenti. L’estate 2015 delle fashion blogger lascia quindi la più totale libertà in fatto di trucco e parrucco. Noi però abbiamo scelto Elisa D’Ospina, la bellissima ‘donna tutta curve’ che ci propone, dalle Baleari, un deciso rossetto ‘baciamiancora’ e capelli corvini raccolti in una morbida treccia. Mediterranea, generosa e unica nel saper coniugare seduzione e simpatia come non vedevamo dai tempi di Sophia Loren. Per seguirla: @ElisaDospina

LOOK DA ‘TRAGEDIA GRECA’
Cocktail outfit. Anche in questo caso le nostre fashion blogger hanno visioni divergenti su come ci si presenta a un cocktail. C’è chi, come Chiara Biasi, aggiunge un po’ di denim direttamente sullo slip da bagno e il gioco è fatto, e c’è chi invece si fa consigliare dalla mamma. E la mamma di Sabrina Musco sceglie per la figlia un look ‘Medea’, twittandocela in bianco e in lungo, con un trucco ‘tragedia estiva’ e un tripudio di bracciali e anelli da compromettere potenzialmente la mobilità di polsi e dita. Anche l’espressione di Sabrina non è proprio balneare. Ma con un tramonto sullo sfondo e i capelli mossi dalla brezza preserale sembra davvero una diva d’altri tempi. Tempi assai lontani. Per seguirla: @SabrinaMusco

DENIM EVERGREEN
Daytime Outfit. Pratico, comodo, vagamente trasandato. Con pantaloni oversize da rapper alla caviglia più istoriati del muro di Berlino, camicetta nera con maniche metallizzate e giacca di pelle strascicata sulla strada. A proporci via Twitter questo outfit non è Snoop Dogg ma la supercelebrata modella e blogger brasiliana Gizele Oliveira. Lo fa direttamente dai boulevard di Parigi, ma (giacca di pelle a parte che forse è un po’ prematura), secondo noi funziona ovunque. Anche sulla spiaggia di Pinarella. Certo, il corpo non è che venga valorizzato al meglio, ma questa, fortunatamente, sembra essere un’estate “take it easy” e non soltanto “taglia 42”. Poi, certo, Gizele sarebbe perfetta anche con lo scafandro della Cristoforetti, ma questa è un’altra storia.
Per seguirla: @giizeleoliveira

GLADIATRICI COME ALESSIA
Everytime outfit. Per i teledipendenti è la ‘grande sorella’ Alessia Marcuzzi, ma nel mondo del Fashion Blogging è semplicemente ‘La Pinella’. Insieme su Twitter hanno un seguito di 1,2 milioni di follower. Il suo Tweet-consiglio di stile per l’estate 2015 è un total black con miniabito senza spalline e i ‘gladiator sandals‘ che, sembrano essere il must-have di tutte le star (parliamo di Madonna, Rihanna, Selena Gomez ecc.) da Los Angeles al Colosseo. E forse perché proprio perché nella città del Colosseo ci vive, la ‘gladiatrice Pinella‘, è entrata fin troppo bene nel ruolo, dal momento che commenta la sua proposta twittando: «e vabbe’… Me sto a spara’ du pose…». A cui i suoi follower rispondono con un corale: «Abbella, daje!!!!». Per seguirla: @lapinella

SPECCHIATI STILE RETRÒ
Gli occhiali da sole
. Da Lolita in poi sono l’arma di seduzione di massa per eccellenza. Ad esempio Chiara Biasi, che di ammiccamenti se ne intende eccome, ne cambia un paio a selfie. Difficile stabilire una tendenza perché tra le nostre “maestre di stile 2.0” se ne vedono di ogni forma e colore: fascianti, leggeri, con lenti scurissime o appena azzurrate. La collezione di Chiara per l’estate 2015 comprende addirittura ben più di un modello ‘a specchio’ che credevamo estinto dal 31 dicembre 1989. Ma visto che una direzione vogliamo prenderla, tra i tanti Tweet dedicati a questo immancabile e seducente accessorio estivo, abbiamo scelto la proposta della californiana Aimee Song. Firmata Dior, elegantissima, dal sapore vagamente retrò e decisamente hipster. Nella speranza che indossandoli non compaiano simultaneamente una folta barba, una camicia a quadri e i pantaloni col risvoltino. Per seguirla: @AIMEESONG

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia un Commento

*