Scopre l'amante della moglie e gli taglia il pene

Accade a Tokyo, dove un 34enne ha fatto irruzione nell'ufficio del rivale in amore e gli ha mozzato i genitali. La vittima è ricoverata ma non rischia la vita.

tokyo-sky-tree-20

L’incubo peggiore di ogni uomo, ovvero il taglio del pene, è diventato per un avvocato 42enne di Tokyo. L’uomo, come riporta Japan Today, ha subito una violenta aggressione da parte del marito dell’amante, il 24enne Lì Ikki Kozukai, che in un raptus di gelosia il 13 agosto ha fatto irruzione nell’ufficio di consulenza legale della vittima, lo ha colpito, atterrato e poi reciso i genitali con un paio di cesoie da giardino.

I GENITALI NEL WATER
Memore forse del caso Bobbit, Lorena recise il pene al marito, prese l’auto e lanciò fuori dal finestrino la parte del corpo amputata che però venne poi ritrovata e riattaccata chirurgicamente, il marito furioso nonché pugile esperto si è disfatto dei genitali buttandoli in un water. Sul posto sono accorsi poco dopo gli agenti della polizia di Tokyo che hanno interrogato l’aggressore. Lui ha subito confessato di aver picchiato l’amante della consorte e, mentre l’avvocato era a terra stordito, di avergli tolto i pantaloni per poi vendicarsi. La vittima è stata ricoverata in condizioni preoccupanti a causa della perdita di sangue, ma non è in pericolo di vita.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità Argomenti: , , , Data: 14-08-2015 10:17 AM


Lascia un Commento

*