Kardashian bacchettata per un farmaco

La modella ha pubblicato su Instagram la foto di un medicinale bollato come pericoloso in gravidanza dalla Food and Drugs Administration.

Kim-Kardashian-West-Instagram-Diclegis-copy-cropped.0La Food and Drugs Administration, l’ente che in America regola il settore dei farmaci, ha lanciato un duro attacco contro Kim Kardashian. La 34enne modella americana, alla sua seconda gravidanza, è finita nei guai a causa di un post su Instagram in cui esaltava le doti del Diclegis, un farmaco contro le nausee mattutine. Sin qui nulla di male, se non per il fatto che il medicinale è stato messo al bando dall’ente a causa della sua pericolosità durante la gestazione.

LA TIRATA D’ORECCHIE
Nel post, in seguito rimosso dal social, la signora West affermava di non aver trovato nessun rimedio al problema finché non le è stato prescritto il farmaco definito «molto sicuro per la salute del bambino». Una pubblicità ingannevole secondo l’FDA, che in una lettera ha strigliato per bene la futura mamma. «Il nostro ufficio ha revisionato il post e lo ha trovato menzognero, perché omette di comunicare i rischi associati all’uso del medicinale», ha scritto l’ente americano.

CONTROINDICAZIONI
Il Diclegis, secondo le ricerche dell’FDA, è un farmaco controindicato per le donne con alcune condizioni patologiche pregresse e, inoltre, può interagire con altri farmaci. Già in passato l’azienda produttrice Duchesnay era stata sanzionata per pubblicità ingannevole inerente allo stesso prodotto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia un Commento

*