Ti incontro a colazione

Trend negli Usa, il breakfast dating viene sperimentato anche in Italia grazie a Nescafé e ScuolaZoo. Ecco perché è un'idea da non sottovalutare.

ThinkstockPhotos-500740537

Se l’invito a pranzo diventa un miraggio per colpa di impegni e pause dal lavoro sempre più risicate, se l’appuntamento per cena crea forse un po’ troppe aspettative, dagli Usa arriva il nuovo trend del Breakfast Dating, che sposta l’appuntamento al buio nelle prime ore della giornata, quelle nelle quali si dovrebbe essere più veri, sinceri e al naturale. Nessuno stress da ‘oddio cosa mi metto’, nessuna pretesa o aspettativa di proseguire l’appuntamento perché ci sono l’università o il lavoro ad attenderci, e, non per ultimo, la relativa economicità della tipologia, ne fanno un’idea da non sottovalutare.

I RAGAZZI ITALIANI SPERIMENTANO
Una tendenza che Nescafé ha intercettato e  sta facendo sperimentare ai ragazzi italiani che hanno scelto di partire con i viaggi organizzati da ScuolaZoo. E il breakfast dating sarebbe infatti diventato proprio uno dei momenti più attesi della giornata. Tavoli e sedie vengono posizionati in modo da creare tête-à-tête tra i ragazzi, poi in un lasso di tempo di 5 minuti le persone hanno la possibilità di fare nuove conoscenze e decidere se approfondire il dialogo con l’interlocutore oppure cambiare partner.

ThinkstockPhotos-76731525

IL BREAKFAST DATING NEL MONDO
A San Francisco è  nata 500 Brunches, una piattaforma specializzata nell’organizzazione di incontri mattinieri sia professionali che personali. «Esistono innumerevoli siti di incontri e social network, ma non c’è un luogo fisico dove incontrare le persone in generale. Ciò che volevo era trovare un modo di riconnettere nuovamente le persone nella vita reale. Vogliamo creare l’opportunità d’incontro per le persone ed effettuare connessioni più significative», ha detto la fondatrice Julie Krafchick. Il Sunday Brunch Club di Edimburgo, in Scozia, si è focalizzata invece sugli incontro della domenica mattina e conta ora oltre 2 mila iscritti. In Francia Les Petits Déjeuners Networking ha permesso il moltiplicarsi di incontri e contatti lavorativi a colazione. Il progetto si svolge in uno spazio gestito in co-working e propone temi sempre diversi sul quale i partecipanti si possono confrontare. Nonostante la proliferazione dei contatti virtuali, i creatori di Les Petits Déjeuners sostengono infatti che «nulla potrà mai sostituire il contatto diretto e durante le nostre colazioni è possibile scoprire nuovi partner, fare scambi ed espandere la propria rete di contatti in un’atmosfera rilassante e professionale».

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità Argomenti: , , , , Data: 12-08-2015 02:02 PM


Lascia un Commento

*