Il tatuaggio? È 'acustico'

Un papà neozelandese ha voluto sulla propria pelle un segno indelebile per non far sentire diversa la figlia con problemi di udito: il disegno di un impianto cocleare.

Getting through it together with his daughter…

Posted by The LAD Bible on Mercoledì 5 agosto 2015

Dove può arrivare l’amore di un padre per la propria figlia? Chiedete a Alistair Campbell. Questo papà della Nuova Zelanda si è fatto tatuare un apparecchio acustico sulla testa come quello che porta la sua Charlotte.

LA STORIA
Affetta da sordità profonda all’orecchio sinistro sin dalla nascita, alla bambina è stato impiantato un orecchio artificiale. Un apparecchio cocleare vistoso e appariscente che attira su Charlotte sguardi indiscreti e pieni di compassione. Una situazione che a papà Alistair non andava proprio giù. L’amorevole genitore, così, ha deciso che anche lui avrebbe avuto addosso un apparecchio acustico uguale a quello della sua bambina. Per rendere sempre visibile il suo primo tatuaggio, l’uomo continuerà a rasarsi i capelli ogni volta che ricresceranno. La foto di padre e figlia, con i loro rispettivi apparecchi, è stata pubblicata su Facebook diventando subito virale (64 mila ‘like’ in un giorno solo).

GIÀ CON LEWIS
Il problema della piccola Charlotte è molto simile a quello avuto già dal fratello maggiore Lewis. La coppia di genitori spera solo che questo impianto garantisca una maggiore qualità della vita alla figlia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia un Commento

*