Quando il macho va fuori moda

Uno studio del 2011 e le nuove tendenze mandano in pensione l'uomo troppo virile. Le donne sembrano preferire lineamenti più effeminati e meno rudi.
Il modello androgino Stav Strashko.

Il modello androgino Stav Strashko.

Machismo addio? Sì, almeno secondo uno studio compiuto nel 2011 dalla New York University e dalla Princeton University. A quattro anni di distanza, la moda sembra confermare i risultati di quella ricerca.

LO STUDIO
Attraverso fotografie che ritraevano uomini dal vario aspetto, dal più mascolino al più femminile, i ricercatori avevano notato come la maggior parte delle donne sottoposte all’indagine, preferisse tratti gentili piuttosto che rudi. Un cambio di tendenza rispetto al passato, ma che ai giorni d’oggi sembra trovare conferme nella moda, tra le popstar e i personaggi televisivi.

873512

Bill Kaulitz, cantante dei Tokio Hotel.

IL MOTIVO
Questa tendenza risiede nel progresso medico e nel conseguente miglioramento della salute. Dove ci sono condizioni fisiche ottimali, infatti, le donne preferiscono i tratti effeminati. Al contrario, dove tali condizioni sono peggiori, le donne apprezzano di più l’uomo virile. Questo perchè, dove la vita non viene minacciata, la mascolinità (simbolo di forza) perde di importanza. Ma dietro a questo c’è anche una questione psicologica. Le donne, infatti, hanno la tendenza a credere che gli uomini dai tratti femminei siano più dolci e pieni di attenzioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità Argomenti: , , , Data: 30-07-2015 02:57 PM


Lascia un Commento

*