La guerra di Aviya

La Morris è ritenuta la responsabile degli scontri avvenuti a Gerusalemme il 24 luglio. La donna appartiene al gruppo religioso Ritorno al Monte e aveva già manifestato contro la tolleranza religiosa.

Aviya-Morris-e1437940971412Si chiama Aviya Morris la ragazza israeliana che ha dato il via agli scontri nella moschea di Al Aqsa a Gerusalemme. Secondo la stampa locale, venerdì 24 luglio la giovane ha provocato un gruppo di donne musulmane urlando: «Maometto è un maiale». La frase non è stata gradita, creando tensioni e proteste tra i palestinesi. «Uno Stato ebraico deve permettere ai suoi cittadini di pregare sul Monte del Tempio, anzi deve ricostruire lì l’antico Tempio di Salomone. Basta con le moschee», ha confessato successivamente Aviya, provando a giustificare il suo gesto. Membro del gruppo religioso Ritorno al Monte, nel 2012 la Morris sputò al politico arabo-israeliano Ahmad Tibi, mentre nel 2013 è stata arrestata per atti vandalici al Monastero della Croce di Gerusalemme.

Immagine anteprima YouTube

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia un Commento

*