L'eterologa arriva per posta

A Torino il primo caso italiano. Il seme è stato inviato a Barcellona, fecondato, rimandato indietro con il corriere e impiantato nella donna.

FECONDAZIONE-COP

In Italia è ancora ostacolata da norme incomprensibili ma di fatto la fecondazione eterologa è legale anche nel nostro Paese. E se i centri medici non sono ancora attrezzati non ci si deve perdere d’animo e si può far arrivare tutto l’occorrente per posta dalle cliniche straniere. È made in Spain la prima gravidanza realizzata con un embrione spedito, debitamente congelato, con il corriere. i futuri genitori sono una coppia di pazienti del centro privato torinese Livet.

LA RESISTENZA DELLE ISTITUZIONI
La donna aveva problemi di fertilità, quindi il seme del marito è stato spedito a Barcellona, ed è servito a realizzare un embrione insieme all’ovocita di una donatrice. L’embrione è stato poi rimandato in Italia e reimpiantato nella paziente, dando luogo a una gravidanza. È un’ottima notizia per i ginecologi e per tutti quelli che sperano nei figli che solo l’eterologa può dare, specie alle donne sterili. tuttavia, se il vantaggio per i genitori è evidente, evitando a migliaia di coppie la ‘vacanza forzata‘  all’estero per ottenere pratiche vietate in Italia, la resistenza delle istituzioni è ancora molta e spesso ha portato alla chiusura o a ingenti multe per minime irregolarità di centri privati che avevano pubblicizzato i propri  studi e risultati nel campo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, Top news Argomenti: , , , , , Data: 23-07-2015 11:55 AM


Una risposta a “L’eterologa arriva per posta”

  1. Gianni scrive:

    Se una coppia ha problemi ad avere un figlio, può addottarlo… mettere al mondo un bambino tramite l’eterologa, significa mettere al mondo un bimbo orfano di un genitore, perchè quel bambino un giorno vorrà conoscere il suo vero padre o madre, ma non lo conoscerà mai, non mi sembra una bella cosa.

Lascia un Commento

*