Il CdA è rosa pallido

di Matteo Mazzuca
Cresce la presenza delle donne all'interno dei consigli di amministrazione. Cambio di mentalità? Forse è solo merito della legge sulle quote di genere del 2011.

200404729-001Le pari opportunità sul posto di lavoro sono ancora un obiettivo lontano, soprattutto ai piani alti delle aziende, dove entrare nei consigli di amministrazione rimane un obiettivo ancora piuttosto arduo per una donna. Il lato positivo della medaglia è che negli ultimi 5 anni il 98,3% delle aziende ha visto entrare nei propri cda almeno una donna. Il dato è aggiornato al 30 giugno 2015 ed è stato diffuso dalla Consob.

NUMERI IN CRESCITA
A riequilibrare i rapporti di forza in campo è stata la legge 120/2011 sulle quote di genere (e non rosa) entrata in vigore nel 2012. E, a oggi, il 27,4% delle poltrone disponibili è occupato da donne, contro il 7,4% del 2011. La legge prevede infatti che i consigli di amministrazione, in occasione del primo rinnovo, riservino il 20% dei posti al genere meno rappresentato, quota che sale al 33% in occasione del secondo rinnovo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, Top news Argomenti: , , , Data: 23-07-2015 09:45 AM


Lascia un Commento

*