Via le curvy da Instagram

di Federico Capra
Il social network banna il termine utilizzato per riferirsi alle formose. «Non è in linea con la personale politica sulla nudità», fa sapere un portavoce.

FRANCE-US-IT-INTERNET-TELECOM-INSTAGRAMDesta qualche perplessità la scelta fatta da Instagram di censurare gli hashtag comprendenti la parola #curvy. Da qualche anno, questo termine viene utilizzato per descrivere corpi formosi con un significato intrinseco positivo. Una definizione ben presto diventata bandiera della lotta alle discriminazioni fisiche.

GLI HASHTAG BANNATI
Oltre ai prevedibili #naked, #sex e #weed, il social network ha aggiunto alla lista nera delle parole tabù anche inoffensivi hashtag quali #curvygirl, #curvyfashion, #curvywomen, #curvyfit.

LA DECISIONE
Non sembra comunque esserci traccia di discriminazione nella scelta attuata dall’azienda americana. Attraverso un portavoce, Instagram ha dichiarato al sito buzzfeed.com che, in passato, l’hashtag #curvy è stato usato per condividere immagini e video che violano le linee guida del social network in termini di nudità.

LA POLEMICA
A questa decisione in molti hanno storto il naso, facendo notare come Instagram non abbia preso provvedimenti per altri hashtag contenenti potenzialmente altrettante immagini di nudo. In particolare sono finiti nel mirino della critica #thin o #skinny che rimandano, spesso, a immagini di giovani ragazze in succinti costumi da bagno o provocanti lingerie.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, Top news Argomenti: , , , Data: 16-07-2015 03:27 PM


Lascia un Commento

*