L'amazzone delle meraviglie

Arriva nelle sale italiane Wonder Woman, ispirato alla celebre supereroina dei fumetti. A interpretarla, l'israeliana Gal Gadot. Che dopo Fast and Furious, potrebbe diventare un'icona femminista.

gal gadot wonder womanNegli Usa la critica è entusiasta, in Italia e nel resto d’Europa molto meno. Bello o brutto che sia, però, Wonder Woman potrebbe affermarsi come uno dei film DC (la casa rivale della Marvel) meglio riusciti. Qualcuno dice che è colpa (o merito) di Trump: di riflesso alla sua misoginia, i critici Usa si sarebbero spesi in lodi sperticate perché Wonder Woman è il perfetto simbolo dell’empowerment femminile. Ma il merito, diciamo noi, va attribuito anche a Gal Gadot, l’attrice che la interpreta.

UN RUOLO DA NON PERDERE
Un paio d’anni prima, in realtà, i fan non accolsero la notizia del suo casting con entusiasmo. Il seno dell’attrice israeliana, famosa per la saga Fast and Furious, era considerato troppo poco prorompente, e il corpo troppo magro e troppo poco muscoloso. La trentenne ci rise su e dice: «Posso accettare tutto. Sono chiacchiere senza senso». Ma, sotto sotto, Gal sapeva bene che il ruolo che ha tra le mani era un’occasione da non perdere. Dimostrando già in Batman V Superman che era in grado di sfoggiare una sensualità e una grinta perfette per il personaggio.

Miss Israel Gal Gadot walks on the stageSOLDATO, MODELLA, ATTRICE
Fino a oggi, la carriera dell’attrice israeliana non è stata poi così ricca. Anzi, si può dire che dovesse la sua fama unicamente alle imprese motoristiche compiute al fianco di Vin Diesel e del defunto Paul Walker. La sua prima esperienza in Fast and Furious risale al 2009, e sarebbe rimasta nella famiglia di Dom Toretto fino al sesto episodio. Ma, prima di sbarcare sul grande schermo, Gal ha accumulato una serie di esperienze che vanno ben al di là del suo passato (e presente) da attrice. A 19 anni si è aggiudicata il titolo di miss Israele, che le ha dato la possibilità di entrare nel mondo della moda. Poi non bisogna trascurare i due anni di leva obbligatoria nell’esercito israeliano, che però non impedirono di rinunciare alle sfilate in passerella. La cosa, invece, ha impedito la distribuzione di Wonder Woman in Libano, dove il governo ha ritenuto inaccettabile che un’ex soldatessa israeliana finisse sui grandi schermi del Paese in un ruolo decisamente iconico.

Wonder-Woman-to-be-played-by-Fast-Furious-star-Gal-Gadot-785x490SPERICOLATA
Gal Gadot è diventata quindi un volto associato al cinema d’azione e al glamour, in virtù anche dell’esperienza pregressa nell’esercito. Alcune voci, come il Telegraph, sostengono che sia un’appassionata motociclista, ma Gal ha smentito l’indiscrezione in una intervista rilasciata ad Harper Bazaar. D’altra parte, quando è necessario saltare da una moto a una jeep durante le riprese, non si tira indietro.

new-look-at-gal-gadot-s-wonder-woman-costume-hits-and-it-s-unbelievably-cool-wb-385364WONDER WOMAN FOREVER
È molto probabile che lo starpower di Gal cresca vertiginosamente nei prossimi anni, anche a giudicare dalla scelta di Gucci, datata 2016, di affiancarla a Charlotte Casiraghi nel ruolo di testimonial della fragranza Bamboo. Un profumo che a Gal piace molto, e che definisce «floreale e sexy, ma non troppo forte. È fresco e ha una nota di dolcezza». Non esattamente da Wonder Woman, i cui panni Gal tornerà a vestire nel 2019 per il film in due parti The Justice League.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, donna, Fashion, Gucci, persone, profumi, Protagonisti Argomenti: , , , , , Data: 01-06-2017 11:50 AM


Lascia un Commento

*