Venduta la palazzina di Colazione da Tiffany

L'edificio nell'Upper East Side del famoso film è stata acquistato per 7,4 milioni di dollari. Ma nel film gli interni sono stati ricostruiti in studio.

foto 6Era il 1961 quando la bellissima e indimenticata Audrey Hepburn cantava Moon River da una delle finestre bianche di una palazzina sull’Upper East Side a New Y0rk. Oggi, quella stessa palazzina su tre piani, usata come set nel film Colazione da Tiffany, è stata venduta per la stratosferica cifra di 7 milioni e 400 mila dollari.

NUMERO CIVICO 169
Sulla 71esima strada, al numero civico 169, tutto sembra essersi fermato al 1961. La casa non è cambiata se non per le tendine a righe verdi lungo le finestre. Il viale alberato è lo stesso su cui la sognatrice Holly (Hepburn) e il vissuto Paul (Peppard) si scambiavano romantiche effusioni. Anche il portoncino non ha cambiato colore, con il suo verde smeraldo a confortare i passanti.

PREZZO ALLE STELLE
A stabilire il prezzo record, oltre al già alto valore commerciale di questa zona residenziale di Manhattan, ha contribuito anche il prestigio e il fascino. È vero, qui sono state girate solo scene in esterno (gli interni sono stati riprodotti negli studi di Hollywood), ma l’intramontabile romanticismo che trasuda la palazzina di Holly è ben presente ancora oggi. A questo si aggiungano i circa 4 mila metri quadri comprendenti un sontuoso salone, un’ampia cucina, quattro camere, cinque bagni e un giardino privato corredato di grande veranda.

IN VENDITA DAL 2014
La casa era in vendita dal 2014, ma solo  ultimamente si è fatto avanti un acquirente realmente interessato all’acquisto. Il suo nome è ancora avvolto da un’aura di mistero. Per ora si conosce solo l’intermediario: Costalea Holdings Limited, una società con sede a Cipro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia un Commento

*