Yahoo, l'azienda delle pari opportunità

di Matteo Mazzuca
Oltre un terzo degli impiegati del colosso informatico è di sesso femminile. E anche la presenza delle minoranze razziali è tutelata.

Google's Marissa Mayer Named Yahoo CEOIl mondo dell’informatica è storicamente appannaggio del sesso maschile. Ma negli ultimi mesi, la presenza femminile sta pian piano riguadagnando terreno. Soprattutto negli uffici di Yahoo, dove ben il 37% degli impiegati è costituito da donne. Yahoo, d’altra parte, sembra essere davvero un’oasi protetta per le minoranze, considerato che il 69% degli impiegati non è di razza bianca. Soprattutto bianchi sono invece i dirigenti. E questo non vale solo per Yahoo, ma anche per eBay, Microsoft, Facebook e e Google, dove la percentuale di caucasici nei ‘posti che contano’ è intorno al 70%.

UN LUNGO CAMMINO
La parità dei sessi, e non solo, sembra ancora un obiettivo lontano, dunque. Ma sicuramente si può registrare un’inversione di rotta, benché nelle altre società la presenza delle donne si attesti intorno a un misero 20%. Molti sognano che una donna possa diventare il prossimo amministratore delegato di Twitter. L’esperienza di Ellen Pao alla guida di Reddit, intanto, non si è conclusa nel migliore dei modi. Molti hanno tirato in ballo il sessismo, ma forse, in questo singolo caso, le cause sono da ricercare altrove. A Yahoo, intanto, Marissa Mayer rimane saldamente alla guida. E probabilmente l’apertura dell’azienda alle minoranze e al sesso femminile è anche merito suo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità Argomenti: , , , Data: 14-07-2015 06:02 PM


Lascia un Commento

*