Yoga, 5 motivi per iniziare

Fa bene alla mente, allunga i muscoli, aiuta a controllare le contrazioni del parto e a contrastare l'invecchiamento. L'insegnante Teresa Sintoni spiega come può aiutarci nella vita quotidiana.

yoga 3

Unione fra mente e corpo. Questo il significato della parola ‘yoga’, la cui origine si perde nei secoli. Non solo una pratica, ma una complessa filosofia di vita orientata al benessere psico-fisico che punta a congiungere, attraverso le asana (posizioni), il controllo del respiro, razionalità e emozioni. Tra le varie branche della disciplina lo yoga integrale è forse quella più attuale, perché coniuga i modelli dello yoga più tradizionale (dall’hata yoga al raja yoga, dal kundalini yoga al jnana yoga) al tantra yoga per trasformare (in meglio) la vita quotidiana. Teresa Sintoni, yoga master di Parsifal Yoga a Milano, ha spiegato a Vanity Fair in cosa consiste  questi particolare tipo di  disciplina e quali sono i 5 motivi per iniziare.

RIARMONIZZARE L’INDIVIDUO
«Lo Yoga Integrale è un potente strumento di armonizzazione ed integrazione dell’intera struttura fisica, psichica ed energetica. La disciplina punta alla riarmonizzazione dell’individuo attraverso tecniche utili per integrarsi al meglio nella vita di tutti i giorni., ha spiegato Sintoni a Vanity Fair. «Mira alla completezza dell’essere umano, alla sua auto-realizzazione non solo in senso interiore, ma proprio questo riconoscimento deve illuminare la realtà e la percezione dell nostro io nella vita di tutti i giorni».

RENDE PIÚ FELICI E FA BENE ALLA MENTE
Attraverso le tecniche di meditazione e di respirazione è possibile ritrovare armonia con mente e corpo. Praticando le diverse posizioni yoga si raggiunge, nel tempo, un equilibrio fisico e spirituale che aiuta ad essere più sereni e felici. Controllare il respiro permette di stabilire un equilibrio emotivo che ci fa stare bene e ci rende consapevoli che siamo artefici della nostra felicità.

FA BENE AL CORPO
Le posizioni yoga richiedono, oltre a concentrazione mentale un notevole impegno fisico. I movimenti, le flessioni e le inversioni aumentano elasticità e flessibilità del corpo oltre a stimolare i muscoli. Schiena, collo, articolazioni ne trarranno giovamento. Alcune asana riattivano la circolazione periferica. Le posizioni di inversione, per esempio, facilitano il ritorno venoso al cuore abbassando la pressione del sangue e rallentando i battiti. Il lavoro che propone lo yoga è di allungamento: così si sviluppa una muscolatura tonica, ma non possente. Stimolando la circolazione del sangue, infine, si vivificano organi e tessuti.

yoga-082

MANTIENE GIOVANI
Quando si parla di invecchiamento, non si intende solo quello fisico, ma soprattutto quello mentale. La nostra vita, con il passare del tempo, diventa abitudinaria: non ci si mette più in gioco ed i motivi che sviluppano la nostra curiosità diminuiscono. Lo yoga scardina questo sistema della mente perché ci spinge a migliorare, a crescere, ad essere sempre curiosi nei confronti di noi stessi e della vita.

AIUTO PER IL PARTO
Lo yoga migliora la concentrazione e la percezione del corpo, e attraverso l’educazione al respiro è possibile liberarsi dalle tensioni tipiche della gravidanza. Il controllo del respiro, durante il parto, è fondamentale in quanto serve per non disperdere energia e per rilassare mente, ma anche tessuti. Durante i corsi yoga pre-parto viene insegnata la giusta tecnica di respirazione e le posizioni che possono essere d’aiuto proprio in questo momento della vita di una donna.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, fitness, palestra, sport, wellness Argomenti: , , , , Data: 16-07-2015 09:54 AM


Lascia un Commento

*