Il primo soccorso si impara in classe

di Matteo Mazzuca
La riforma sulla 'Buona scuola' prevede l'insegnamento obbligatorio delle tecniche salvavita ai ragazzi delle scuole secondarie. L'Italia è uno dei primi Paesi europei ad adottare un provvedimento simile.

ThinkstockPhotos-133441372Non passa giorno senza che la riforma ‘Buona scuola‘ del governo Renzi non venga criticata. Ma, tra i tanti punti critici che spaccano l’opinione pubblica, ce n’è uno che metterà d’accordo tutti. Nel cosiddetto maxiemendamento è infatti prevista una norma che renderà obbligatorio l’insegnamento delle tecniche di primo soccorso nelle scuole secondarie di primo e secondo grado.

TRA I PRIMI IN EUROPA
Grazie al provvedimento, l’Italia diventa uno dei pochi Paesi europei in cui è previsto un insegnamento di questo tipo. Enormemente soddisfatti sono i membri dell’Italian Resuscitation Council, il gruppo che fornirà gratuitamente online i materiali didattici necessari per la formazione. Un’iniziativa importante con costi ridottissimi, insomma, che daranno modo a migliaia di ragazzi non solo di apprendere come salvare una vita, ma anche di diffondere queste fondamentali nozioni ad amici e parenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, Top news Argomenti: , Data: 07-07-2015 04:52 PM


Lascia un Commento

*