Basta ai capezzoli discriminati

Le donne non possono mostrare le loro foto a seno nudo sui social, mentre gli uomini non vengono censurati per le immagini dei pettorali. Così l'artista Micol Hebron ha escogitato una simpatica soluzione.

Chrissy Teigen non è sola nella sua battaglia per il capezzolo libero sui social. #FreeTheNipple è ormai un hashtag popolare e di successo, all’interno del quale è possibile trovare rivendicazioni di stampo più o meno serio o osservazioni ironiche e acute. La libertà di capezzolo investe prima di tutto la disparità di trattamento tra uomini e donne. Se i primi non vedranno mai censurati i loro pettorali, le seconde, invece verranno inevitabilmente messe al bando dalle comunità online come Instagram e Facebook.

Amazing! Via @ourladyj, picture originally by artist Micol Hebron

Posted by La Sera on Giovedì 2 luglio 2015

ART ATTACK
Così, con molta ironia, l’artista Micol Hebron ha suggerito una soluzione: incollare sui capezzoli femminili degli adesivi con sopra stampati dei capezzoli maschili. Retwittata dal gruppo musicale La Sera, la proposta della Hebron ha raggiunto centinaia di migliaia di persone ed è diventata subito virale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità Argomenti: , , , , Data: 07-07-2015 01:09 PM


Lascia un Commento

*