Un'estate in musica

di Stefania Romani
Dalle Dolomiti a Trapani, i festival e le location da non perdere.

L’estate regala l’opportunità di seguire concerti sotto le stelle, in scenari da cartolina. Fra gli sfondi più suggestivi, per farsi cullare dalla musica dopo il tramonto, figurano le vette delle Dolomiti, il giardino di un museo, le mura di un castello, un borgo dell’Ottocento o una località di mare in cui trionfa il gusto del Barocco.

Alpe di Siusi Marketing  - Musica (2) - Vsls & Musik 2010-079

DAL TRAMONTO ALL’ALBA
Fra boschi, alpeggi e paesini all’ombra dello Sciliar e del Catinaccio, nell’area dell’Alpe di Siusi (Bz), le note e la natura sono un tutt’uno. Ad esempio con il Jazz Festival Alto Adige, che ai primi di luglio richiama i patiti della melodia e del trekking: venerdì 3 amanti del jazz e musicisti partono per un’escursione di cinque ore, con pernottamento in alta quota. La salita, interrotta da alcune sessioni live, si concluderà con due concerti, uno al tramonto e l’altro all’alba dell’indomani. Ma nella zona sono in calendario altri due festival, lo Schlern international music festival dall’8 al 28 luglio, e Summer classics, dal 13 luglio al 17 agosto, con arpe  e clarinetti in primo piano.

Suoni_Dolomiti

MUSICA IN VETTA
Qualche volta è l’alba a far da cornice agli appuntamenti sonori fra le vette più spettacolari del Trentino. Dal 2 luglio al 28 agosto torna per l’edizione numero 21 I suoni delle Dolomiti, kermesse di concerti che vanno dalla classica al jazz alla canzone d’autore, in cui si esibiscono artisti da tutto il mondo. Segni particolari? Le location degli spettacoli, splendidi scenari montani immersi nel silenzio, vengono raggiunte rigorosamente a piedi, sia dal pubblico sia dagli artisti, che, zaini in spalla, portano in quota i loro strumenti.

la-vista-con-la-triennale-sullo-sfondo

CONCERTI IN GIARDINO
Ma ci sono proposte interessanti anche per chi rimane in città. Alla Triennale di Milano sono appena partite le serate nel giardino del museo. Fino al 29 agosto, nei fine settimana, l’Edison Open Garden ospita concerti a ingresso gratuito che toccano una gamma vastissima di generi: si va dall’Electro-acustic tedesca al jazz del Bosforo, dalle sonorità delle tabla indiane a quelle del profondo West degli Stati Uniti. Comune denominatore, la voglia di sperimentazione e di avanguardia, in linea con l’ambiente, che regala l’opportunità di trovarsi vis a vis con capolavori come i Bagni misteriosi di Giorgio De Chirico, opera monumentale in pietra di Vicenza collocata in esterno.

Paolo Nutini

GLI INDIPENDENTI A FERRARA
Anche Ferrara fa da quinta a numerosi appuntamenti notturni con le note. Fino al 31 luglio il Castello Estense, circondato dai quattro torrioni e dal fossato con il ponte levatoio, è la cornice di Ferrara Sotto le stelle, la rassegna nella quale si esibiscono i nomi di punta della musica indipendente. Qualche esempio? Nell’unica data italiana, il 19 luglio, la band The Jesus and Mary Chain propone Psychocandy, disco capolavoro uscito trent’anni fa, mentre il 21 torna George Ezra, il talento del blues che l’anno scorso ha ricevuto il triplo disco di platino proprio qui. E dal 20 al 30 agosto la città accoglie il Buskers Festival per la 28° rassegna del Musicista di strada.

Fontanellato_creditsMAXFOCHI_per_fmfeyeLA LOCATION È DA FIABA
Nelle terre verdiane, da Parma a Piacenza e da Cremona a Reggio, fino al 30 agosto Musica in Castello porta i concerti fra antiche rocche, corti e residenze nobiliari. Fra le location delle serate che vedono protagonisti cantanti italiani e personaggi dello spettacolo, Castell’Arquato (Pc), abitato ottocentesco da cartolina, Fontanellato (Pr), il borgo della splendida residenza fortificata con gli affreschi di Parmigianino, e San Secondo (Pr), paese raccolto attorno alla Rocca dei Rossi nel cuore della Bassa. Ingresso libero.

concerto Siena Jazz

CLASSICA E JAZZ IN COLLINA
Cambia il paesaggio al Chianti Sculpture Park, un museo a cielo aperto fra le colline senesi, con installazioni e sculture che si intrecciano al verde del parco. La stagione estiva all’anfiteatro va dal 14 luglio al 18 agosto: ogni martedì alle 19, al calar del sole, partono spettacoli accarezzati dalla luce del tramonto, che esalta un’atmosfera già suggestiva. In cartellone, classica, jazz, opera, tango, flamenco, melodie brasiliane.

pedalier 7

LA CITTÀ DIVENTA TEATRO
A Trapani fino a settembre, per Città mediterranea della musica, la località di mare si trasforma in un palcoscenico sotto le stelle, fra scenografie naturali ed effimere. L’abitato, già affascinante di suo, si trasforma in un teatro grazie alle scenografie del Luglio Musicale esposte fra i viali del giardino di Villa Margherita; ma fra i motivi di attrazione ci sono anche la magia di suoni creati da macchine antiche e strumenti d’epoca, l’apertura del back stage di alcune opere, incontri letterari, spettacoli per i piccoli, e ancora numeri di danza nei palazzi e nelle piazze del centro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia un Commento

*