Faceva sesso davanti alle figlie

Le vittime sono due bambine che all'epoca dei fatti avevano sette e undici anni. La madre, 47enne, le obbligava anche ad assistere alle sue videochat erotiche.

ThinkstockPhotos-466464341Nessuna violenza sessuale, per fortuna. Ma ciò che hanno dovuto subire due bambine di 7 e 11 anni ha comunque dell’incredibile. La madre, una donna di 47 anni della provincia di Padova, le ha infatti costrette per circa due anni ad assistere ai suoi rapporti sessuali.

SESSO VIRTUALE
I fatti si sarebbero svolti tra il 2009 e il 2011, quando la madre, senza alcuna remora, aveva deciso di rendere le figlie partecipi della sua vita sessuale, reale o virtuale che fosse. La donna, infatti, viene descritta come ossessionata dal sesso. Trascorreva diverse ore in chat erotiche o in webcam e non esitava a diffondere le sue foto spinte. Foto che, purtroppo, erano scattate dalle due bambine.

ABBANDONATE IN AUTO
Ma le figlie dovevano assistere anche ai rapporti fisici della madre, che spesso invitava a casa i propri amanti lasciandosi andare in amplessi volutamente rumorosi, secondo la deposizione delle bambine al pm Giorgio Falcone. In un’altra occasione, la madre si era trascinata dietro le bambine per andare ad appartarsi in un luogo frequentato da coppie in cerca di intimità. Una volta raggiunto il luogo e l’amante di turno, avrebbe lasciato per ore le bambine chiuse in macchina.

LA FINE DELL’INCUBO
Per ben due anni le bambine hanno dovuto cavarsela da sole, cucinando e vestendosi in totale autonomia. Ma a scuola le maestre si erano accorte che qualcosa non quadrava, e dalla loro segnalazione è partita l’inchiesta che ha sottratto le minorenni alle mani della madre. Ora la donna dovrà affrontare le accuse di maltrattamenti e corruzione di minore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità Argomenti: , Data: 26-06-2015 04:15 PM


Lascia un Commento

*