Versace d'Arabia

Nel segno del deserto. La maison milanese punta su turbanti e maglie aderenti con cuciture aperte. I toni sono polverosi e stinti, bruciati dal sole.

Sfilata da sogno con abiti reali. Così Donatella Versace descrive la sua linea primavera/estate 2016. Le suggestioni arrivano direttamente dal deserto. La sfilata infatti si svolge sulla sabbia, e i modelli sono avvolti da turbanti e abiti schiariti dalla luce accecante del sole d’Arabia. Il deserto è d’ispirazione anche per i tratti sobri, essenziali su cui sono disegnate giacche e camicie dai toni polverosi. I cappotti da deserto hanno tasche ampie e cascanti, mentre le maglie aderenti hanno cuciture aperte e tagli strategici all’altezza delle spalle e dei gomiti, quasi delle prese d’aria che rivelano squarci di pelle. Per la sera le maglie con paillettes stinte a motivi di foglie si abbinano con i pantaloni ampi, un po’ alla turca, avvolti da una fusciacca da seta, e l’immancabile turbante di seta.  Immagine anteprima YouTube

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, Cosa mi metto, eventi, Fashion, milano, Sfilate, Stile, Tendenze, uomo, uomo, uomo, Versace, video Argomenti: , Data: 22-06-2015 12:01 PM


Lascia un Commento

*