Mima-digiuno, la dieta salvavita

di Matteo Mazzuca
Rinunciare alle proteine per una settimana, ogni 3-6 mesi. È il segreto per rallentare l'invecchiamento, ringiovanire e indebolire le cellule tumorali. La scoperta di uno studio Italia-USA.

Strict dietDiminuire la circonferenza addominale con poco sforzo? È possibile, grazie alla dieta mima-digiuno, nata da uno studio congiunto realizzato dall’University of Southern California e dall’IFOM di Milano. La dieta diventa periodica, dunque, portando con sé diversi benefici che vanno ben oltre il semplice dimagrimento.

ThinkstockPhotos-465977465MENO PROTEINE, PIÙ SALUTE
La dieta mima-digiuno è basata sulla riduzione del consumo di proteine per un periodo di 5 giorni da ripetersi ogni 3-6 mesi, in base alle condizioni di salute. Gli effetti positivi non si limiterebbero solo allo snellimento del girovita, ma anche al miglioramento del sistema cardiovascolare e del sistema nervoso. Inoltre, la dieta mima-digiuno diminuirebbe il rischio di sviluppare diabete, obesità e cancro.

ThinkstockPhotos-493887321AFFAMARE LE CELLULE TUMORALI
Ma come mai questa dieta funziona? Come spiega Valter Longo, autore dello studio, l’obiettivo della dieta è riprogrammare l’organismo in modo da rallentare il processo di invecchiamento. Contemporaneamente, si stimola il ringiovanimento tramite la rigenerazione delle cellule staminali e si affamano le cellule tumorali, privando l’organismo di alcuni nutrienti per un breve periodo.

ThinkstockPhotos-509828885DIGIUNARE CON PRUDENZA
Ciò che distingue questa dieta da tutte le altre è l’essere sì periodica, ma non continuativa. Il digiuno controllato, dunque, è un vero toccasana. A patto di non adottare forme estreme, come il digiuno con sola acqua, e di praticarlo solo dopo aver consultato un medico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, food Argomenti: , , , , , Data: 25-06-2015 05:26 PM


Lascia un Commento

*