Ministre al voto

di Matteo Mazzuca
Come andò la maturità delle donne del governo Renzi? Ecco i punteggi che conseguirono dopo l'esame più temuto. Eccellente Maria Elena Boschi, meno bene la Lorenzin.

Giorni caldissimi per gli studenti impegnati con l’esame di maturità. Ma è una sfida che hanno dovuto affrontare in molti, compresi i nostri politici. Se il Presidente Renzi può fregiarsi di un netto 60/60, con che voto saranno invece uscite dalle superiori le ministre che compongono il suo governo? Scopriamolo.

Italian Democratic Party PD National AssemblyMARIANNA MADIA
Cominciamo da un’eccezione. Il ministro della Semplificazione e pubblica amministrazione ha frequentato il liceo francese di Roma e non ha ottenuto il classico voto in cifre. Per lei c’è stato un mention bien.

BELGIUM-EU-EBOLA MEETINGBEATRICE LORENZIN
La maturità classica conseguita dal ministro della Salute ha già dato vita a qualche polemica, visto che in molti si attendevano una maturità scientifica e non ha conseguito la laurea. Il voto che le è stato assegnato, comunque, è 50/60. «Litigai su Hegel», ha spiegato.

STEFANIA GIANNINI
Il ministro dell’Istruzione ha rivelato in questi giorni di aver conseguito la votazione di 58/60. Ha raccontato di aver svolto una prova di latino eccellente, e se dovesse sostenere l’esame ai giorni nostri, porterebbe una tesina sul linguaggio e sulla sua funzione.

Pope John Paul II And Pope John XXIII Are Declared Saints During A Vatican MassMARIA ELENA BOSCHI
100/100. Il ministro per le Riforme costituzionali e i rapporti con il parlamento si è diplomata al Liceo classico Petrarca di Arezzo con il massimo dei voti.

LUXEMBOURG-ITALY-IMMIGRATION-SHIPWRECKFEDERICA MOGHERINI
Non è più ministro degli Esteri da qualche mese, ma ha comunque fatto parte del Governo Renzi. Anche per lei c’è un diploma di maturità classica, conseguito presso il Liceo classico Lucrezio Caro di Roma. Il voto è 56/60.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia un Commento

*