«Lasciatela morire tra le foto di sua madre»

di Matteo Mazzuca
Le condizioni di Bobbi Kristina, figlia di Whitney Houston, non sembrano destinate a migliorare. Una fonte sostiene che potrebbe essere trasferita presso la casa della cantante.

505691_1280x720Bobbi Kristina, la figlia di Whitney Houston e Bobby Brown, potrebbe tornare a casa per «andarsene serenamente». Lo afferma una fonte vicina alla famiglia. La 22enne è ricoverata da febbraio 2015, quando venne ritrovata priva di sensi immersa nella sua vasca da bagno a faccia in giù.

IL PADRE NON VUOLE ARRENDERSI
Il padre Bobby Brown si è detto contrario alla possibilità di trasferire la figlia dall’ospedale a casa. Secondo alcune fonti, le possibilità che Bobbi Kristina possa riprendersi sono praticamente nulle, ma il padre non vuole arrendersi e vuole che la figlia continui a ricevere le migliori cure possibili. I parenti di Whitney Houston, d’altra parte, si sono detti pronti a staccare la spina.

MISTERO SULLE CAUSE
Le indiscrezioni arrivano da Radar Online, che sarebbe in contatto con una fonte secondo cui poter permettere a Kristina di morire tra le foto della madre sarebbe la soluzione più dignitosa. Kristina, pur non trovandosi più in stato di coma farmacologico, continua a non rispondere agli stimoli esterni. Gli esami condotti al tempo del ritrovamento non hanno trovato tracce di alcol o droghe nel suo organismo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, persone, Protagonisti Argomenti: , , , Data: 15-06-2015 05:19 PM


Lascia un Commento

*