Ecco le cause dell'infertilità maschile

di Matteo Mazzuca
Un ragazzo su tre adotta comportamenti che negli anni futuri potrebbero avere serie ripercussioni sulla possibilità di avere figli. Ecco quali stili di vita evitare e quando fissare le visite più importanti.

ThinkstockPhotos-488960315Il dato è allarmante. Negli ultimi anni il numero di spermatozoi dell’uomo si è praticamente dimezzato. E, di conseguenza, è aumentato anche il numero di coppie che non riescono ad avere figli. Ben il 20%. E, nel 40% dei casi, la ‘colpa’ ricade proprio sull’uomo. Ma perché si sta verificando un aumento dell’infertilità maschile? Ecco le cause principali.

LE CAUSE
Secondo la Società Italiana di Pediatria, la prima causa va ricercata nelle patologie infantili che vengono trascurate o curate con ritardo. Ad esempio, il criptorchidismo, cioè la mancata discesa di un testicolo, e il varicocele, ovvero la dilatazione di una vena. In particolare, sarebbe utile eseguire quattro visite specifiche per individuare eventuali problemi. I controlli andrebbero fatti alla nascita e a 12, 16 e 18 anni. Altrettanto dannoso può rivelarsi uno stile di vita all’insegna dell’alcol, degli stupefacenti e del fumo. Inoltre, abituare un ragazzo a questo tipo di visite ha il vantaggio di renderlo più consapevole del proprio corpo e di abituarlo a controllarsi senza alcun problema.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità Argomenti: , , , , Data: 05-06-2015 04:30 PM


Lascia un Commento

*