Giovani eroine crescono

di Elisa Pavan
Le attrici ventenni più popolari di Hollywood danno il volto alle indomite protagoniste delle saghe più amate. Da Emma Watson a Jennifer Lawrence ecco chi sono.

attends the "China: Through The Looking Glass" Costume Institute Benefit Gala at the Metropolitan Museum of Art on May 4, 2015 in New York City.Sono donne, sono giovani e sono personaggi di culto: si tratta delle protagoniste di blockbuster  ‘young adult‘ come Hunger Games, Divergent, Noi siamo infinito, The Host e Twilight, film (e saghe) tratti dagli omonimi romanzi bestseller per adolescenti, che raccontano storie di avventura, resistenza, guerra e amori. A decretare il successo di queste eroine coraggiose, anche le dive scelte per incarnarle: Jennifer Lawrence, Shailene Woodley, Emma Watson e Saoirse Ronan: tutte carine, tutte ventenni o poco più e con alle spalle già una lunga carriera nel mondo del cinema.

KATNISS EVERDEEN DI HUNGER GAMES – JENNIFER LAWRENCE
Tratti dalla trilogia di Suzanne Collins, i film sugli Hunger Games  (finora tre: Hunger Games, La ragazza di fuoco, Il canto della rivolta parte I, e la parte II uscirà a novembre negli USA) sono ambientati in un futuro apocalittico dove gli Stati Uniti, divisi in distretti, sono oppressi da un regime dittatoriale. Il regime coinvolge ogni anno due ‘tributi umani’” di ciascun distretto in una versione moderna e voyeuristica dei panem et circenses, gli Hunger Games appunto: combattimenti mortali in mondovisione dove tutti sono contro tutti e solo uno può sopravvivere. La scaltra Katniss Everdeen, sedicenne agile e brava con l’arco, diventa prima l’idolo delle folle vincendo un’edizione dei giochi e diventa poi simbolo della resistenza al regime, cui decide di opporsi. Furba e coraggiosa, oltre che altruista e determinata, l’indomita Katniss rappresenta un modello femminile forte, di esempio per le giovani adolescenti. A interpretarla è Jennifer Lawrence, venticinquenne del Kentucky che è oggi la più famosa e acclamata delle promesse dello show business hollywoodiano. Lawrence ha già un Oscar all’attivo per la sua interpretazione ne Il lato positivo al fianco di Bradley Cooper.

BEATRICE ‘TRIS’ PRIOR di DIVERGENT – SHAILENE WOODLEY
Altra saga post apocalittica è Divergent, trilogia di romanzi distopici scritta da Veronica Roth: in un futuro non specificato, gli ultimi uomini rimasti hanno posto fine alle guerre dividendosi in modo spontaneo in fazioni, cioè in base alle proprie attitudini personali, e svolgendo quindi per la loro vita il compito sociale e il lavoro più adatti alle proprie inclinazioni, individuate grazie a un test attitudinale. In questo quadro, però, esistono persone ‘divergenti’, che non rientrano chiaramente in una sola categoria e a queste il governo dà la caccia, in quanto minaccia all’ordine stabilito. Dai romanzi sono stati tratti finora i film Divergent e Insurgent. La protagonista è Beatrice Prior, detta Tris, e ovviamente si tratta di una divergente. Beatrice decide di diventare una Intrepida, ovvero un membro della fazione delle forze dell’ordine e per questo si sottopone a un duro addestramento. Ma gli eventi precipitano quando una delle fazioni cerca di prendere il potere annientandone un’altra. A dare il volto alla coraggiosa Tris, l’attrice americana Shailene Woodley, divenuta celebre grazie al ruolo della figlia di George Clooney, Alexandra, in Paradiso amaro, per cui ha ricevuto una candidatura ai Golden Globes, ma soprattutto per il suo ruolo di Hazel Grace, sedicenne malata di cancro, in Colpa delle Stelle. Il film è a sua volta tratto da un romanzo di John Green pensato per un pubblico di adolescenti ed è divenuto un bestseller a livello mondiale.

MELANIE / VIANDANTE di THE HOST – SAOIRSE RONAN
Dopo aver conquistato milioni di adolescenti di tutto il mondo con la saga di Twilight (dei cui film è protagonista Kristen Stewart, altra giovane stella di Hollywood), l’autrice Stephenie Meyer ha firmato un altro bestseller, The Host. In questo romanzo i corpi degli umani sono invasi da anime aliene che cancellano la personalità della persona catturata: gli ultimi umani sopravvissuti vivono nascosti in clandestinità nel deserto. La protagonista del romanzo, Melanie, è una di questi, ma un giorno viene catturata da un’anima chiamata Viandante. L’amore intenso di Melanie per il fidanzato e il fratello, però, è così forte da mantenere in vita la coscienza della ragazza, creando prima una difficile duplicità di coscienze nello stesso corpo per poi arrivare a influenzare i pensieri di Viandante e spingerla a unirsi agli umani ribelli. La duplicità della coscienza di Melanie e Viandante può essere interpretata come la naturale tendenza delle menti giovani a provare pulsioni contrastanti, ad avere la sensazione di essere abitati da personalità diverse. L’omonimo film, del 2013, è firmato da Andrew Niccol che ha scelto per il ruolo tormentato di Melanie/Viandante l’attrice Saoirse Ronan, ventunenne irlandese che lavora nello show business televisivo e cinematografico fin dalla prima infanzia. Tra i suoi film più celebri ci sono Espiazione, in cui si è fatta notare per il ruolo della piccola Briony, ma anche Amabili resti, The Way Back e Gran Budapest Hotel.

HERMIONE GRANGER DI HARRY POTTER E SAM DI IO SONO INFINITO – EMMA WATSON
Dopo aver donato il volto a Hermione Granger, brillante amica di Harry Potter, che non ha bisogno di presentazioni ed è stata esempio di intelligenza e determinazione per tutte le ragazze nate negli anni ’90 e cresciute con la saga del maghetto ideato da J.K. Rowling, Emma Watson è stata protagonista di un delicato film sul mondo degli adolescenti e dei drammi che le loro vite possono celare. Si tratta di Noi siamo infinito, film del regista Stephen Chbosky che è tratto dal suo stesso romanzo (in inglese, film e romanzo si intitolano The Perks of Being a Wallflower, letteralmente I vantaggi dell’essere uno che fa da tappezzeria, cioè uno che passa inosservato). Qui Emma Watson interpreta Sam, la bella e intelligente ragazza più grande che offre la sua incondizionata amicizia al protagonista Charlie, depresso dopo il suicidio del suo miglior amico. Ma la Watson non si è fatta mancare un’interpretazione più ‘cattiva’, partecipando al film di Sophia Coppola The Bling Ring nei panni di Nikki, ragazza con il debole per vestiti e borse griffate che diventa leader di una banda di adolescenti che irrompono per gioco nelle ville dei Vip a Beverly Hills, facendo razzie.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia un Commento

*