Identikit

La donna delle stelle

di Luca Burini
Chi è Sally Ride, prima donna astronauta statunitense nello Spazio. Google la celebra con un doodle.
Il doodle che Google ha dedicato a Sally Ride.

Il doodle che Google ha dedicato a Sally Ride.

Il 26 maggio Google ha deciso di celebrare la prima astronauta statunitense nello spazio, Sally Ride, con un doodle animato. La scelta della data non è casuale. Perchè la donna è nata Los Angeles proprio il 26 maggio del 1951.

NELLO SPAZIO NEL 1983
Dopo aver studiato arte e aver preso una laurea di primo livello in inglese, Sally ottenne un master e un dottorato in Fisica all’Università di Stanford. Ma la svolta è arrivata nel 1978 quando fu selezionata dalla NASA come candidata per il programma spaziale. Ci volle un anno di addestramento per diventare Mission Specialist, un membro specializzato dell’equipaggio dello Space Shuttle. Il primo viaggio nello Spazio si fece comunque attendere fino al 1983. La donna partì come membro dell’equipaggio della missione STS-7, la settima dello Space Shuttle e la seconda della navetta Challenger. Fu la prima missione spaziale statunitense a cui prese parte un’astronauta donna. L’anno successivo il bis, sempre a bordo del Challenger, per la missione STS 41-G.

Sally_Ride,_America's_first_woman_astronaut_communitcates_with_ground_controllers_from_the_flight_deck_-_NARA_-_541940IL TRASFERIMENTO A WASHINGTON DC
Sally avrebbe poi dovuto partecipare a una terza missione, per cui aveva completato gli otto mesi di addestramento previsti. Ma il disastro della missione STS-51-L nel 1986, quando lo Shuttle Challenger si distrusse a 73 secondi dal lancio, causando la morte dei 7 membri dell’equipaggio, cambiò tutto. La donna venne infatti assegnata alla commissione di inchiesta che indagò sulle cause dell’incidente per poi essere trasferita preso la sede centrale della NASA a Washington DC, dove fondò l’Office of Exploration e diresse il primo tentativo di pianificazione strategica della NASA.

DA INSEGNANTE A IMPRENDITRICE
Ma la sua avventura a Washington non durò a lungo perchè nel 1987 Sally si trasferì al Center for International Security and Arms Control dell’Università di Stanford. Due anni dopo era a San Diego per insegnare fisica all’Università e dirigere il California Space Institute. Nel 2001 l’ennesima svolta con la fondazione di Sally Ride Science, azienda che crea programmi e pubblicazioni di scienze divertenti per bambini e ragazzini delle scuole elementari e medie, e che si concentra soprattutto su bambine e ragazze. E proprio ai bambini pensava quando scriveva i suoi libri. La tematica era lo Spazio trattato in modo da incoraggiare i più piccoli a studiare scienze.

Immagine anteprima YouTube

MORTA PER UN CANCRO
Interessata anche alla politica, nel 2008 si è scheriata pubblicamente a favore di Barack Obama, e fece parte del President’s Committee of Advisors on Science and Technology.
Estremamente riservata rispetto alla sua vita privata: era stata sposata con un altro astronauta da cui poi aveva divorziato. Solo dopo la sua morte, avvenuta il 23 luglio 2012 a 61 anni a causa di un cancro al pancreas, si scoprì che era stata legata per 27 anni a Tam O’Shaughnessy, una docente dell’università di San Diego.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, persone, Protagonisti, video Argomenti: , , Data: 26-05-2015 05:25 PM


Lascia un Commento

*