L'appello

«Vogliamo un registro contro gli stupratori»

di Matteo Mazzuca
Dopo l'ultimo episodio di violenza avvenuto a Roma, le tassiste lanciano la petizione.

Preferenziale rosa è un collettivo di tassiste che, dopo quanto accaduto alla loro collega di Roma, violentata da un cliente, ha deciso di promuovere una petizione per evitare che possano ripetersi fatti del genere.

taxiUN REGISTRO CONTRO LE VIOLENZE
La proposta avanzata riguarda l’istituzione di un registro pubblico degli stupratori, con tanto di foto, nome e cognome, che potrebbe consentire alle tassiste (e non solo) di identificare con un colpo d’occhio i soggetti pericolosi. Si tratta di una misura che in alcuni Paesi come l’India e gli Stati Uniti è stata già adottata.

UN DETERRENTE EFFICACE
Inevitabile pensare al problema della privacy, ma le promotrici della petizione non hanno dubbi: «Crediamo che colui che compie uno stupro debba assumersi le conseguenze della propria azione». L’idea è che questa forma di umiliazione pubblica possa far desistere i violentatori dai loro intenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, Top news Argomenti: , , , , Data: 15-05-2015 03:42 PM


Lascia un Commento

*