Dai social

Se non è un vestito è un mantello da supereroe

Ecco la campagna virale #ItWasNeverADress che vuole stimolare la conversazione sulla discriminazione delle donne nei lavori che riguardano la tecnologia.

ItWasNeverADressAnche se l’abbiamo sempre avuto davanti, non ce ne siamo mai accorti: il vestito della femmina stilizzata, quella appesa alle porte delle toilette di tutto il mondo, non è un semplice vestito ma un mantello da supereroe, anzi, da super-donna. È questo il messaggio della campagna virale #ItWasNeverADress (Nonémaistatounvestito). Promossa dall’azienda di software Axosoft, ha l’obiettivo di stimolare la conversazione riguardo alla discriminazione e sotto-rappresentazione delle donne nei lavori che riguardano la tecnologia e in generale i cosiddetti campi Steam (scienza, tecnologia, ingengeria, arte e matematica).
«Aggiungendo appena tre linee abbiamo rivelato una donna completamente nuova. Il cambio di prospettiva però è stato molto profondo. Abbiamo scoperto che quel simbolo racchiudeva in sè il vero significato di cosa vuol dire essere donna oggi», ha dichiarato la creativa Tania Katan.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, Top news Argomenti: , Data: 04-05-2015 03:14 PM


Lascia un Commento

*