Lutto

Addio al volto di We can do it

È morta a 92 anni Mary Doyle Keefe, icona del patriottismo femminile Usa durante la Seconda Guerra Mondiale.
Mary Doyle Keefe "Rosie", icona mondiale del femminismo

Mary Doyle Keefe “Rosie”, icona mondiale del femminismo

È morta Mary Doyle Keefe, la ‘Rosie’ che negli anni della Seconda Guerrra Mondiale diventò il volto dell’indipendenza e del patriottismo femminile mentre gli uomini combattevano al fronte. Diciannovenne, nel 1942 posò per il pittore Norman Rockwell, che ritrasse come una muscolosa operaia meccanica con una pistola in braccio anche se all’epoca aveva un fisico minuto e lavorava come centralinista. Il quadro è diventato celebre nel 1943 come copertina del Saturday Evening Post ed è stato venduto nel  2002 per quasi 5 milioni di dollari. Il viso di Keefe ispirò anche un altro manifesto femminista: il celebre We can do it  di J. Howard Miller. La donna è deceduta in Connecticut, all’età di 92 anni, e per tutta la sua vita non si è mai sentita un’ icona. «Allora era in corso la guerra e facevamo quello che potevamo», ha ribadito in un’intervista nel 2012.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia un Commento

*