Devote

50 sfumature di pellegrina

Torino, ai controlli per accedere al percorso della Sindone scatta l'allarme. Si tratta di un vibratore nella borsa di una fedele.

Torino-Sindone-vibratore-metal-detector-shutterstock_72313228-744x445Dal 19 aprile al Duomo di Torino è esposta la Sindone. Tra i tanti fedeli che già si sono recati a rendere omaggio alla reliquia, una pellegrina si è decisamente distinta. E non per una particolare devozione. La donna infatti è stata fermata dopo che la sua borsa è passata sotto lo scanner ai raggi X del metal detector. Il motivo? Gli agenti delle forze dell’ordine avevano notato qualcosa di strano all’interno: un oggetto tubolare, con una base larga, qualcosa che subito ha fatto pensare a un tonfa o un manganello telescopico.Così le hanno chiesto di aprire la borsetta e, una volta tirata la cerniera, hanno tirato un sospiro di sollievo, mentre la malcapitata è diventata rossa in volto. Perchè il controverso oggetto che compariva sui monitor altro non era che un vibratore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità Argomenti: , , , , Data: 22-04-2015 05:07 PM


Lascia un Commento

*