Tendenze

Capelli raccolti, il must dell'estate

di Alessia Sironi
Code, chignon, trecce. Semplici o sofisticate. Per essere sempre in ordine in spiaggia come a cena.
I capelli raccolti sono il must dell'estate 2014.

I capelli raccolti sono il must dell’estate 2014.

Chi non ha mai sognato un mago dell’hair style che in cinque minuti ti trasformi in una star da red carpet nelle situazioni d’emergenza? Due bellezze latine (e mignon farebbero notare le più perfide) come Salma Hayek e Penelope Cruz lo hanno trovato e, parola loro, questa è l’estate del raccolto: semplice e sofisticato è già un must.
IL DOMATORE DI CHIOME
Il mago in questione non è una chimera, esiste veramente ed è lo spagnolo Antonio Corral Calero che tra Barcellona, New York, Parigi e il resto del mondo, doma le chiome delle celebrities più famose rendendole incantevoli. Perché non rubare quindi qualche dritta all’artista dell’hair style più in voga del momento?
Intanto bisogna riconoscere che per lui l’ideale di donna (forse da buon spagnolo non poteva che essere così) è mediterranea, forte, bella e completamente naturale in jeans e maglietta così come in abito da sera. Calero adora Salma Hayek e Penelope Cruz proprio perché incarnano lo stereotipo della femminilità. E perché, come dice lui stesso, hanno capelli stupefacentemente belli.
La  chioma, secondo l’esperto, ha bisogno delle stesse cure di viso e corpo, ma noi talvolta ce ne dimentichiamo. Cos’è una pelle vellutata o un viso con un make up realizzato a regola d’arte se la testa non è in ordine? Ecco quindi qualche regola per prendersi cura dei propri capelli e realizzare look sofisticati e comodi per la bella stagione che è finalmente arrivata.
LO SHAMPOO NON BASTA
Non basta lo shampoo (a giorni alterni per le chiome lunghe per non sfibrarle eccessivamente) e il balsamo o la crema, ma occorre dedicarsi una maschera, almeno una volta alla settimana, in grado di restituire vitalità, corposità e ristrutturare la fibra del capello. Ne basta una quantità pari a una noce da distribuire sulle lunghezze e un po’ di costanza perché avvenga il miracolo di un immediato effetto seta: gli ultimi idratanti agiscono in profondità limitando i danni di phon, piastre o ferri che vanno a indebolire la struttura del capello.
RACCOGLIERLI PER PROTEGGERLI
Poi però esistono accortezze che permettono di non “sciupare” più del dovuto i capelli d’estate, già aggrediti da sole, sabbia e salsedine. In spiaggia così come in città il raccolto è perfetto per questa stagione: uno chignon basso, una coda di cavallo alta o una bella treccia laterale risolvono il problema, durano da mattino a sera e sono perfetti in qualsiasi situazione.
Già, perché un bel raccolto può salvare una giornata in spiaggia, un aperitivo organizzato all’ultimo minuto da un amico oppure un evento di lavoro serale improvviso.
E il bello è che per questo tipo di pettinatura basta solamente un olio per dipanare i nodi e rendere la chioma lucente e un po’ di cera per fissare il tutto. Meglio di così…

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità Argomenti: , Data: 09-06-2014 04:23 PM


Lascia un Commento

*