PIACERE

Sesso, una questione di misure

Le dimensioni del pene contano, sempre di più. Per avere fascino. E soddisfare la partner.
Molte donne sostengono che, per avere un rapporto sessuale soddisfacente, il pene del partner dovrebbe misurare tra i 18 e i 20 centimetri.

Molte donne sostengono che, per avere un rapporto sessuale soddisfacente, il pene del partner dovrebbe misurare tra i 18 e i 20 centimetri.

Chi si accontenta gode. Alt. Per quanto veritiero sia questo detto, almeno a livello sessuale potrebbe non essere così. Nella scelta di un partner intervengono i gusti personali che fanno pendere l’ago della bilancia in una direzione piuttosto che in un’altra. Ci sono donne attratte da uomini muscolosi; ad altre piace il fisico atletico più minuto, oppure una carnagione ambrata che contrasta con occhi chiari. Oltre all’aspetto, al portamento e al carattere, nella selezione del compagno perfetto si tiene conto anche di altri elementi. Per esempio, un team di biologi australiani si è chiesto che ruolo giochi in questo senso la lunghezza del pene.
LE DIMENSIONI CONTANO
Lo studio, secondo cui anche le dimensioni degli organi genitali contribuiscono a determinare il fascino maschile, è stato pubblicato su Proceedings of the National Academy of Sciences (Pnas). I ricercatori sono partiti da un punto preciso: il pene, in passato – e in alcune culture ancora oggi – quando gli esseri umani non usavano vestiti, sarebbe potuto essere una delle caratteristiche estetiche prese in considerazione da potenziali partner. Da questo assunto, l’idea che le scelte femminili possano aver in qualche modo influenzato l’evoluzione del pene perché forse, come racconta Science, dimensioni più elevate potevano essere associate, per esempio, a una maggior soddisfazione sessuale.
INTERVISTATE 105 DONNE
Per capire se questo retaggio evolutivo fosse ancora valido, il team di ricercatori guidati da Brian S. Mautz, ora alla University of Ottawa, ha analizzato il peso che hanno oggi le dimensioni del pene nel determinare il livello di attrattività di un uomo. I medici hanno dunque intervistato 105 donne e mostrato loro immagini computerizzate in 3D, animate e a grandezza naturale, di corpi maschili differenti, utilizzando i dati provenienti da uno studio sul tema condotto su una popolazione di maschi italiani.
DONNE ATTRATTE DA SPALLE LARGHE E FIANCHI STRETTI
Dai dati emersi è apparso chiaro sin da subito che la forma del corpo – spalle larghe, fianchi stretti – è quella che pesa di più nel determinare quanto attraente sia un uomo. I risultati hanno poi evidenziato che, in effetti, il pene viene ritenuto dalle donne come fattore di attrattività e che, in generale, dimensioni più elevate sono considerate più appetibili, sebbene la correlazione non sia più lineare oltre certi valori. Infatti i ricercatori hanno osservato un andamento a U capovolto per tutti i caratteri presi in condiserazione. Come a dire: le dimensioni sono importanti, ma i tratti estremi (sia che si parli di pene o di un’altezza eccessiva) non sono più giudicati così attraenti. Questo perché, continuano gli studiosi, «è la combinazione delle diverse caratteristiche a determinare quanto sia attraente un corpo, e non i singoli tratti». Questi risultati comunque, concludono gli autori, «porterebbero a credere che le scelte femminili in passato possano aver guidato l’evoluzione di organi sessuali maschili più grandi nella specie umana».
ALMENO 18 CENTIMETRI
Ma a livello numerico, quanto dovrebbe essere grande un pene? La maggior parte delle donne intervistate – in modo anonimo – ha dichiarato che per un rapporto sessuale soddisfacente sarebbe necessario un membro maschile della lunghezza di circa 18-20 centimetri. Il 24% delle intervistate, invece, proverebbe più piacere con un pene più lungo (21-23 centimetri). Solo il 3% delle intervistate si accontenterebbe di misure al di sotto dei 18 cm.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità Argomenti: , , , Data: 24-04-2013 05:29 PM


Una risposta a “Sesso, una questione di misure”

  1. marco scrive:

    Ecco qua la verità finalmente!! Un vecchio articolo di LetteraDonna svela quello che Marco da anni effettivamente sostiene a proposito di centimetri e misure del gingillo maschile. Donne, cominciate a dire la verità sulla faccenda, perchè continuare a sostenere che il dito mignolo possa bastare è solo prendere in giro quella piccola percentuale di “uomini minimi” (come li definiscono io) che ancora pensa di poter cercare una donna nella vita!! Cominciate a dire la verità, perchè una verità amara è pur sempre migliore di una ingannevole bugia. Trovo scorretto aspettare di trovarsi davanti ad un uomo nudo per deriderlo o cacciarlo via dal letto!! Oggi siamo tutti più aggiornati nelle cose e proprio per questo credo sia necessario fare un bel bagno nella realtà e dire che 18 cm sono quello che le donne effettivamente vogliono dalla vita!! Infatti se questo non fosse vero, come mai sempre più donne (e anche moltissime italiane) prenotano con grande entusiasmo le loro vacanze in luoghi stranieri come l’Africa e la Jamaica?? Sono diventate tutte appassionate di musica Afro-tradizionale o di Reggae?? ^_^ (un saluto)

Lascia un Commento

*